Vaccino epatite B reso obbligatorio grazie ad una tangente ; De Lorenzo e Poggiolini Dovranno pagare 5 milioni a testa allo Stato

Il vaccino dell’Epatite B è obbligatorio in Italia dal maggio 1991: a prendere questa decisione è stato l’allora Ministro della Sanità Francesco de Lorenzo.

Quest’ultimo, insieme al responsabile del settore farmaceutico del ministero, Duilio Poggiolini, intascò ben 600 milioni di lire dall’azienda Glaxo -SmithKline,  unica produttrice del vaccino Engerix B. La somma servì per rendere il vaccino obbligatorio in Italia.

Entrambi i ministri sono stati condannati in via definitiva con sentenza della Cassazione per questo e per altri gravi reati.

 

 

 

 

Dovranno risarcire lo Stato con oltre 5 milioni di euro ciascuno, per danno di immagine l’ex ministro della Sanità Francesco De Lorenzo e l’ex dg del Servizio farmaceutico Duilio Poggiolini. E’ la sentenza della Corte di Cassazione che, pronunciandosi a sezioni unite civili, ha confermato una decisione dell’aprile 2011, della Corte dei conti sullo scandalo […]

Sorgente: Danni d’immagine da De Lorenzo e Poggiolini Dovranno pagare 5 milioni a testa allo Stato – Il Fatto Quotidiano

ultimi articoli