Loading...

Bulli online, la scuola risponde in sede civile

314 Visualizzazioni

 

La legge per la prima volta introduce anche la definizione di cyberbullismo, non prevedendo tuttavia una fattispecie autonoma di reato, ma richiamando le condotte tipiche più ricorrenti, quali le molestie, le diffamazioni, i furti di identità e il trattamento illecito dei dati personali il cui scopo sia quello di isolare un minore o un gruppo di minori

 

 

Sorgente: Bulli online, la scuola risponde in sede civile

Hits: 31