Loading...

“Consenziente”

281 Visualizzazioni

 
Non mi uscì un fiato un movimento una parola un singhiozzo un urlo soffocato, niente, ero come una pupazza mi salvò dallo stupro un signore del primo piano che scese le scale a piedi, capì e lo rincorse: mi era andata bene. Non riuscì ad acciuffarlo, quando salii a casa piansi e mi veniva da vomitare per la stanchezza e da allora non sopporto correre che qualcuno mi stia dietro che qualcuno mi dica di tacere, di stare zitta.

Ero come morta ma io sono viva e non scordo. Altro che consenziente.
Doriana Goracci

continua qui;

Sorgente: Consenziente

Hits: 32