Loading...

Vaccini sbagliati, influenza boom; nel Lazio 24 casi gravi e 4 decessi

1.126 Visualizzazioni

 

Medici all’attacco
Maria Corongiu segretario regionale dei Medici di Medicina generale aderenti alla Fimmg, sulle ragioni di questa “disfatta” delle linee di difesa a tutti i livelli, dall’Aifa alle Asl, ha le idee piuttosto chiare: “Finche prevale il criterio economico rispetto a quello clinico tutto ciò sarà ordinaria amministrazione”. Il motivo dell’emergenza è stato infatti la circolazione ‘non prevista’ di virus come il B Yamagata, non compreso nel vaccino antinfluenzale trivalente, piu acquistato dalla Regioni perche a piu basso costo, ma presente in quello quadrivalente un pò piu caro. Molti dei vaccini somministrati sono stati invece del primo tipo che copriva tre ceppi virali (A-H1N1, A-H3N2 e un solo tipo di virus B), lasciando cosi indisturbato il virus  Yamagata  libero di espandersi a suo piacimento. Il risultato è che nel  Lazio finora i casi gravi sono stati 24 e 4 i deceduti.
“E’ un tasso di mortalità in eccesso notevolissimo, sette volte più alto delle previsioni- ha spiegato Corongiu – e ancora non è finita”

fonte 

Hits: 816