[views]

 

le ho scritto varie volte perché affrontasse onestamente o, meglio, facesse affrontare onestamente da chi di vaccini dovrebbe sapere qualcosa, il problema dell’inquinamento che continuiamo a rilevare in quei farmaci. E oggi siamo a 29 vaccini analizzati con 28 casi d’inquinamento in tutti i campioni controllati e un solo vaccino pulito, l’unico per animali che abbiamo controllato. Mai ho ricevuto risposta, e questo è palesemente deleterio per l’immagine dei vaccini. Lo ripeto per l’ennesima volta: io non ho preconcetti, non ho niente contro l’idea del vaccino, ma voglio risposte a critiche più che ovvie e abbondantemente documentate perché ho pesanti ragioni per ritenere che i vaccini impiegati oggi non siano sicuri. Questi personaggi non si rendono conto che sono proprio io ad offrire la possibilità di riabilitare un trattamento che sta perdendo consensi, e la possibilità la offro ponendo domande chiare. È incredibile che non ci si renda conto dell’opportunità che offro di sgombrare il campo da ogni dubbio e il vantaggio di poter agire su una fonte di rischio già individuata. Non è tacendo e insultando che si ottengono i risultati voluti perché non tutta la gente è disposta a credere a qualunque cosa.
Continua qui;

fonte

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK