×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Economia

in pochi conoscono la verità, tu sei pronto per comprenderla ? ;

“…e dove li trova i soldi lo Stato per…”

Lo volete sapere un segreto segretissimo? Talmente segreto che fa finta di non saperlo qualunque figura pubblica che aspiri a rimanere in vita? Ma siete sicuri?

Vabbè, io ve lo dico.

I soldi non si trovano sotto terra o nelle miniere, né crescono sugli alberi.
Nemmeno li crea il lavoro o il mercato, questi semmai gli danno un valore, ma non creano il denaro.

Il denaro lo creano le banche centrali, le quali un tempo erano di proprietà dello Stato, anzi, si può dire che lo Stato sia nato proprio per svolgere la funzione di “battere” la moneta.

“…eh, ma poi cresce l’inflazione…”

L’ inflazione non dipende da CHI crea il denaro ma da QUANTO ne stampa, se a stamparne troppo o troppo poco (anche questo è un rischio e fa male all’ economia non meno che il caso inverso) è una Banca Centrale privata o una pubblica non fa differenza se non per una, se permettete non piccolissima: il debito.

Se lo Stato stampa soldi non crea debito, o meglio, lo crea, ma con sé stesso, ed il “debito” sarà solo la parola usata per descrivere la ricchezza dei cittadini.
Se invece è una banca privata a stampare soldi invece si crea comunque un debito, ma dei cittadini (o dello Stato) verso chi ha stampato quei soldi, e con il passare del tempo questo debito supera SEMPRE la capacità dei cittadini (o dello Stato) di poterlo ripagare, ed allora si potrà svendere tutto quello che si ha, si potrà rinunciare ai propri diritti o a tutti i propri averi, si potrà tagliare tutto il tagliabile ed anche il non tagliabile, il risultato sarà solo aumentare la povertà generalizzata, MA SENZA INTACCARE IL DEBITO, che continuerà ad esserci sempre, e sempre in crescita, e lo Stato sempre più soggetto al ricatto di coloro che possiedono le banche centrali private che posseggono il debito.

Questo è il sistema democratico tanto caro all’ occidente e che esportiamo con la guerra: ovunque c’è una banca centrale pubblica là arrivano le nostre bombe ed al suo posto arriva una banca centrale privata.
Credete che sia un caso se crisi dopo crisi, guerra dopo guerra, tragedia dopo tragedia, democrazia esportata dopo democrazia esportata, una ristrettissima elité si appropria di una sempre maggiore quantità di ricchezza mondiale?

“Dire che uno Stato non può perseguire i suoi scopi per mancanza di denaro è come dire che un ingegnere non può costruire strade per mancanza di chilometri.”
Ezra Pound

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione libera e indipendente

1.105€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 20,00€

l’articolo continua dopo il testo — Abbiamo bisogno del vostro sostegno per continuare a fare controinformazione, abbiamo bisogno di voi: Nell’arco degli anni Rassegna stampa,  una redazione composta da un giornalista freelance editore libero e un super grafico , hanno diffuso più di 3237 articoli di controinformazione , 258 video reportage , riunito più di 2470 iscritti al canale YouTube, 11.200 iscritti alla pagina ufficiale di Rassegna stampa, 4250 iscritti al gruppo collegato, 124.000 iscritti al gruppo italexit su fb (che ora rischia la chiusura), 1 milione e mezzo di utenti attivi nel sito…
Tutto questo in 10 anni di lotte per la libertà e la giustizia  senza timore delle conseguenze . Perchè chiediamo il vostro sostegno?  Perché l’impegno personale che mettiamo non è più sufficiente, perché i costi  aumentano , perché oggi abbiamo bisogno di un informazione diversa, pulita, vera, fatta con il cuore, senza doppi fini e abbiamo bisogno che questa informazione sia costante, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Non abbiamo la pretesa di essere i migliori e sappiamo bene che non siamo gli unici…  ma sicuramente una cosa possiamo  garantirla :  siamo i più coerenti, passionali, genuini e empatici che ci sono in circolazione e se ritieni che questo possa bastare,  aiutaci e sostieni la nostra lotta contro i poteri forti. Una piccola donazione per te può sembrare poco ma per noi è molto, sopratutto oggi, sopratutto adesso—

Seguici su Telegram  https://t.me/RassegnaStampa2Punto0