Loading...
ECONOMIAESTERONEWS

La Svizzera approva il minimo salariale: 3.600 euro. “A Ginevra non si può vivere con meno”

Azioni

“A Ginevra non si può vivere con un salario inferiore a 4000 franchi mensili”. Il principio, sostenuto dai sindacati e dalla sinistra, è stato approvato, domenica scorsa, in votazione popolare, dal 58,15 per cento degli elettori. I 4.000 franchi, per la precisione 4.086, perché implicano l’obbligo, per gli imprenditori, di corrispondere una paga oraria di almeno 23 franchi, per 41 ore di lavoro settimanali, rappresentano il terzo tentativo riuscito, in Svizzera, di introdurre un salario minimo garantito, a livello cantonale. Parliamo dell’equivalente di 3600 euro al mese.

Fonte

 

Azioni

COMMENTI:

RASSEGNA STAMPA 2.0:

Rassegna Stampa 2.0 offre ai lettori un punto di vista alternativo, esaltando particolari importanti che sfuggono alla lente d'ingrandimento dell'informazione, dando spazio a quelle voci ribelli, che hanno questa brutta abitudine di scrivere ciò che pensano, offrendo a tutti loro la possibilità di avere un tavolino personale dove poter salire per esprimersi con un megafono e uno spazio che gli permetta magari di essere indicizzati da google, riteniamo giusto collaborare con siti non molto conosciuti, dove tante persone ogni giorno svolgono un lavoro enorme nel cercare, verificare e pubblicare notizie su temi scottanti, citando sempre le fonti e confezionando il tutto con foto.

"A meno che uno come te non ci tenga molto, niente andrà meglio o sarà risolto!" Dr. Seuss

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK