×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Economia

Mentre le multinazionali non pagano le tasse e Trattano i dipendenti come animali, la guardia di finanza si fa forte con i deboli.

Chiaramente tra questi denunciati ci sarà anche quello che se ne approfitta ed é ricco di suo, ma pensare che siano tutti così é da stolti o da persone in mala fede :

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€

guardia di finanza in collaborazione con l’Inps. In tutto 57 casi nell’ultimo anno, individuati attraverso mirati controlli nello specifico settore, originati da analisi ed altre attività d’intelligence svolte nella provincia teatina. Le irregolarità accertate con maggiore frequenza vertono su discordanze tra la situazione economica o patrimoniale auto-dichiarata nella domanda per ottenere il beneficio e quella effettiva, ma le casistiche riscontrate sono diverse: certificazioni Isee non veritiere, dipendenti in nero che dichiarano lo stato di disoccupazione, svolgimento di attività da parte di piccoli commercianti.

I soggetti irregolari sono stati denunciati all’autorità giudiziaria competente, per aver presentato una dichiarazione contenente dati falsi, omessi o incompleti, condotta sanzionata con la reclusione da uno a tre anni

Sorgente: Case, auto di lusso, lavoro in nero e falsi Isee, ma in 57 prendono il reddito di cittadinanza

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€