×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Estero

Brutte notizie per i vaccinati che saranno costretti a rispettare le restrizioni decretate dallo Stato francese : l’ordinanza del Consiglio di Stato

*Il giudice osserva che la diffusione del virus è peggiorata in modo significativo in tutto il paese, mettendo a dura prova gli ospedali e portando alla generalizzazione delle restrizioni in tutto il paese.  Sebbene la vaccinazione fornisca una protezione efficace, il giudice riassuntivo osserva che le persone vaccinate possono essere portatrici del virus e contribuire alla sua diffusione in proporzioni che oggi non sono note. L’abolizione delle restrizioni di viaggio potrebbe quindi aumentare il rischio di contaminazione, soprattutto per le persone vulnerabili che sono per lo più non vaccinate.  Per questi vari motivi, queste restrizioni di viaggio, anche per le persone vaccinate, non sembrano sproporzionate. Questo è il motivo per cui il giudice sommario del Consiglio di Stato respinge la richiesta del ricorrente”

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€

 

Sorgente: L’incroyable décision du Conseil d’Etat : “les Français vaccinés interdits de se déplacer car porteurs du virus”

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€