×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Estero

“L’ennesima prova che la NATO e il deep state di Washington hanno alimentato e finanziato il terrorismo islamico in Afghanistan ci viene proprio in questi giorni. A parte i talebani, l’unico gruppo armato che opera nel Paese è quello dell’ISIS. Se andiamo a vedere gli appartenenti a questo gruppo di tagliagole, troviamo che sono tutti addestrati dalla NATO e dagli Stati Uniti. Sono coloro che facevano parte delle cosiddette forze armate afghane che non appena hanno preso atto della presa del potere dei talebani si sono sciolte per andare ad arruolarsi nei terroristi islamici. Il governo occulto di Washington e la NATO hanno speso la cifra record di 88 miliardi di dollari che non sono stati altri che un finanziamento diretto all’ISIS. Il più grande alleato dei terroristi islamici è stato il deep state americano e i suoi alleati, Arabia Saudita e Israele, che sono stati i principali sponsor e reclutatori di questa rete di tagliagole.  L’ISIS è stata creata per uno scopo preciso ovvero quello di destabilizzare e attaccare tutti i governi che si sono rivelati d’intralcio nei confronti dell’agenda sionista. È per questa ragione che questi terroristi hanno attaccato la Siria di Assad e non hanno invece mai sfiorato con un dito lo stato di Israele che in questi anni si è ritrovato puntualmente ad aggredire la Siria assieme ai tagliagole dell’ISIS.

Continua dopo il Link per sostenerci :  

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

840€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€

Ed è per questa stessa ragione che Donald Trump ha firmato un accordo con i Talebani lo scorso anno per arrivare al ritiro delle truppe americane.   Trump ha voluto mettere fine all’occupazione illegale dell’Afghanistan perché questo Paese è al centro del traffico internazionale di droga e del riciclaggio di capitali sporchi. La NATO in tutti questi anni si è servita dei terroristi islamici per proteggere questi traffici. Trump attraverso il ritiro delle truppe e il ritorno al potere dei Talebani ha dato un colpo tremendo a questo enorme giro di affari sporchi gestito dalla finanza internazionale. Biden non ha fatto nulla. Abbiamo visto in più occasioni come sia solo un burattino commissariato dai militari. Alla fine ciò che emerge chiaramente è che l’Afghanistan ha rappresentato una enorme sconfitta per il potere mondialista.”

Sorgente: US-trained Afghan soldiers & spies joining ISIS terrorists to ‘resist’ Taliban – reports — RT World News

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

840€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€