×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Estero

Intervista al colonnello dell’apparato centrale del Ministero della difesa russo Vladimir Trukhan che chiarisce diversi aspetti dell’operazione:

⚡1. Nell’operazione militare non partecipano i militari di leva, solo professionisti che sono stati adeguatamente addestrati. Per questo, non partecipano i bielorussi: hanno l’intero esercito di leva

⚡2. Non si può parlare di 3,5 mila militari russi morti: un tale numero di morti significherebbe molte volte più feriti, il che significa che tutte le strade sarebbero intasate da ambulanze nella direzione opposta, oltre al massiccio dispiegamento di ospedali da campo – è impossibile nasconderlo. Non vediamo niente del genere nemmeno

Continua dopo il Link per sostenerci :  

Sostieni la Controinformazione libera e indipendente

1.105€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 20,00€

l’articolo continua dopo il testo — Abbiamo bisogno del vostro sostegno per continuare a fare controinformazione, abbiamo bisogno di voi: Nell’arco degli anni Rassegna stampa,  una redazione composta da un giornalista freelance editore libero e un super grafico , hanno diffuso più di 3237 articoli di controinformazione , 258 video reportage , riunito più di 2470 iscritti al canale YouTube, 11.200 iscritti alla pagina ufficiale di Rassegna stampa, 4250 iscritti al gruppo collegato, 124.000 iscritti al gruppo italexit su fb (che ora rischia la chiusura), 1 milione e mezzo di utenti attivi nel sito…
Tutto questo in 10 anni di lotte per la libertà e la giustizia  senza timore delle conseguenze . Perchè chiediamo il vostro sostegno?  Perché l’impegno personale che mettiamo non è più sufficiente, perché i costi  aumentano , perché oggi abbiamo bisogno di un informazione diversa, pulita, vera, fatta con il cuore, senza doppi fini e abbiamo bisogno che questa informazione sia costante, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Non abbiamo la pretesa di essere i migliori e sappiamo bene che non siamo gli unici…  ma sicuramente una cosa possiamo  garantirla :  siamo i più coerenti, passionali, genuini e empatici che ci sono in circolazione e se ritieni che questo possa bastare,  aiutaci e sostieni la nostra lotta contro i poteri forti. Una piccola donazione per te può sembrare poco ma per noi è molto, sopratutto oggi, sopratutto adesso—

Seguici su Telegram  https://t.me/RassegnaStampa2Punto0

nei media ucraini.

⚡3. Sono possibili casi di colonne bruciate in marcia, questa è una guerra, tutto può succedere.  Qualcuno ha commesso un errore, ha dovuto lasciare i mezzi con i serbatoi vuoti. Qualcuno sarà anche degradato per questo. In questo caso, le colonne  abbandonate potrebbero essere bruciate successivamente dalle forze armate ucraine per i video di propaganda.

⚡4. Lo stesso discorso con “missili, munizioni e carburante, che sono appena sufficienti e che dureranno per 3-4 giorni”, è una sciocchezza gigantesca.  Operazioni militari di questo livello sono in preparazione da diversi mesi, tutto viene calcolato e stoccato in anticipo con ridondanza per tutti i casi.

⚡5. Il leitmotiv delle azioni delle Forze armate russe: “non siamo americani”.  Sono loro che, vedendo qualcosa o qualcuno sulla strada, prima lanciano una granata, e poi cercano di capire di che si tratta.  Nessuno farà montagne di cadaveri, se una persona non oppone resistenza, perché ucciderla?

⚡6. La distribuzione di armi alla popolazione impreparata, così come tutti i tipi di “bottiglie molotov”, per usarle contro i professionisti, è di una stupidità indescrivibile. Tre o quattro granate stordenti sono sufficienti per farli lasciare cadere le armi e scappare.  Non porterà a nient’altro che allo spargimento di sangue della popolazione civile per mano dei banditi.  Dopodiché, diventa chiaro che tutte le azioni dei difensori del territorio che distruggono i segnali stradali, inseguono coloro che presumibilmente mettono segni sui tetti e addirittura minano i ponti – questa è solo stupidità e completa incompetenza.  Perché un carrista non passerà su un ponte sconosciuto, userà un pontone.

⚡7. Gli uomini di Kadyrov sono addestrati alla guerriglia urbana, saranno impiegati per ripulire le città dai banditi.

⚡8. Le unità delle forze armate russe che partecipano all’operazione non utilizzano mortai.  Tutti gli attacchi di mortaio, tutte le esplosioni di mortaio nelle aree residenziali (Sumy, Akhtyrka, Donbass), soprattutto in luoghi insignificanti dove non ci sono infrastrutture militari o energetiche, queste sono provocazioni delle forze armate ucraine e delle unità di difesa territoriale per terrorizzare la popolazione locale.  In generale, riassumendo,non ci sono non professionisti nell’operazione.   L’operazione è stata preparata con molto anticipo sotto tutti gli aspetti e il piano prevede ogni possibile corso degli eventi.  https://t.me/rus_demiurge/19179

Sorgente: Русский Демиург

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione libera e indipendente

1.105€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 20,00€

l’articolo continua dopo il testo — Abbiamo bisogno del vostro sostegno per continuare a fare controinformazione, abbiamo bisogno di voi: Nell’arco degli anni Rassegna stampa,  una redazione composta da un giornalista freelance editore libero e un super grafico , hanno diffuso più di 3237 articoli di controinformazione , 258 video reportage , riunito più di 2470 iscritti al canale YouTube, 11.200 iscritti alla pagina ufficiale di Rassegna stampa, 4250 iscritti al gruppo collegato, 124.000 iscritti al gruppo italexit su fb (che ora rischia la chiusura), 1 milione e mezzo di utenti attivi nel sito…
Tutto questo in 10 anni di lotte per la libertà e la giustizia  senza timore delle conseguenze . Perchè chiediamo il vostro sostegno?  Perché l’impegno personale che mettiamo non è più sufficiente, perché i costi  aumentano , perché oggi abbiamo bisogno di un informazione diversa, pulita, vera, fatta con il cuore, senza doppi fini e abbiamo bisogno che questa informazione sia costante, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Non abbiamo la pretesa di essere i migliori e sappiamo bene che non siamo gli unici…  ma sicuramente una cosa possiamo  garantirla :  siamo i più coerenti, passionali, genuini e empatici che ci sono in circolazione e se ritieni che questo possa bastare,  aiutaci e sostieni la nostra lotta contro i poteri forti. Una piccola donazione per te può sembrare poco ma per noi è molto, sopratutto oggi, sopratutto adesso—

Seguici su Telegram  https://t.me/RassegnaStampa2Punto0