×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Estero

Articolo di Giulietto Chiesa

Oggi è la vigilia di Natale. Una bella notizia. Domani arriverà a Sebastopoli il primo treno che passerà sul nuovissimo Ponte di Crimea, che collega ormai stabilmente la Crimea con la terra russa, con Mosca e San Pietroburgo. In quattro anni l’opera grandiosa che cambierà la storia della penisola (ma che potrebbe indicare anche un cambio storico ben più grande) è stata compiuta. Opera che molti, fuori e dentro la Russia, consideravano impossibile. Opera di cui gli italiani non sanno nulla, perché l’intero sistema informativo che li rende sempre più ignoranti e anche sempre più stupidi, ha taciuto loro la verità su ciò che è accaduto in Ucraina nel 2014.  Putin, che è salito ieri sul primo treno che ha attraversato lo Stretto di Kerch, ha ricordato che questa è la terza volta che il collegamento diretto con la Crimea viene ristabilito (anche se con un percorso del tutto inedito). La prima volta fu dopo la  Rivoluzione d’Ottobre (1917); la seconda volta fu dopo la  Grande Guerra Patriottica (1945), la terza volta è domani, dopo il colpo di stato filo-nazista a Kiev del febbraio 2014.   Noi, afferrati dalla frenesia delle bollicine di superficie (di cui è fatta l’attuale società umana dominata dalla follia occidentale) non ce ne accorgiamo. Ma le correnti profonde della storia degli uomini si muovono. Lente, ma si muovono.  Buon Natale a tutti i quasi 91.000 che seguono questa pagina e che seguono anche Pandora Tv

Fonte

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

835€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€