Loading...
NEWSPOLITICA

Coronavirus a Parma : buoni spesa solo a chi si autocertifica antifascista

A Parma Per ricevere i buoni spesa un cittadino deve dimostrare di essere antifascista firmando un autocertificazione specifica dove c’è scritto quanto segue :

«In base all’art. 5 comma 3 bis del Regolamento Comunale per la concessione di Contributi, vantaggi economici e patrocini – si legge nell’autocertificazione – dichiaro di riconoscermi nei principi costituzionali e di ripudiare il fascismo e il nazismo; di non professare e fare propaganda di ideologie nazifasciste, xenofobe, razziste, sessiste o in contrasto con la Costituzione» e così via.

 

Insomma, se non firmi questa autocertificazione… Niente buoni spesa.

A voi non sembra un ossimoro?

possiamo dire che in un certo senso tutto questo é esattamente un comportamento fascista?

Fateci sapere cosa ne pensate

 

 

RASSEGNA STAMPA 2.0:

Rassegna Stampa 2.0 offre ai lettori un punto di vista alternativo, esaltando particolari importanti che sfuggono alla lente d'ingrandimento dell'informazione, dando spazio a quelle voci ribelli, che hanno questa brutta abitudine di scrivere ciò che pensano, offrendo a tutti loro la possibilità di avere un tavolino personale dove poter salire per esprimersi con un megafono e uno spazio che gli permetta magari di essere indicizzati da google, riteniamo giusto collaborare con siti non molto conosciuti, dove tante persone ogni giorno svolgono un lavoro enorme nel cercare, verificare e pubblicare notizie su temi scottanti, citando sempre le fonti e confezionando il tutto con foto.

"A meno che uno come te non ci tenga molto, niente andrà meglio o sarà risolto!" Dr. Seuss