×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Post category:Politica

 

 

“50 bambini a settimana alla clinica del cambiamento di sesso. Alcuni  hanno 4 anni”. Non faccio che riferire un articolo del britannico Mirror: ‘

Some are confused, others are trapped in the wrong body’: Astonishing 50 kids a week referred to sex change clinics

“alcuni sono confusi,  altri sono prigionieri nel corpo sbagliato”.

Prigionieri nel corpo sbagliato: sì certo,  è l’autogiustificazione dei  trans.

“L’accettazione crescente del tema “gender”  può aver aumentato il numero dei bambini   mandati agli specialisti”.  Può, certo.  Ma intanto, un  numero crescente di piccini soffre di stare  in  un corpo sbagliato. Per loro fortuna, a Londra  c’è chi sa  liberarli dalle loro sofferenze:  è stato aperto giusto giusto un  reparto, pagato dal servizio sanitario nazionale, chiamato “Gender Identity Development Service (GIDS)”, che soccorre “bambini, giovani e   loro famiglie che sperimentano difficoltà nello  sviluppo del loro genere”.  Tale “service” è nella sede di  una clinica “impegnata a migliorare la salute e il benessere mentale” che si chiama Tavistock and Portman NHS ­Foundation Trust. E’ insomma una filiale del  Tavistock Institute di Londra,   di cui abbiamo talora già parlato, in quanto  specializzato  nel realizzare  “cambiamenti di paradigma” nella mentalità di massa.

[…]

Sorgente: SEMPRE NUOVE CONQUISTE DELLA LIBERAZIONE – Blondet & Friends

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

406€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 10,00€