×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Politica

La Grecia ha anche accettato di utilizzare le cosiddette aste elettroniche che sono iniziate dopo essere state fermate per due mesi. Le banche avevano invece chiesto che gli immobili posti a garanzia del mutuo, anche la prima casa, tornassero nel mercato immobiliare nel più breve tempo possibile. Il governo Tsipras si era impegnato a proteggere almeno le prime abitazioni delle persone, ma nelle trattative con le banche anche questo impegno è stato disatteso. Come noto le banche greche sono gravate da centinaia di miliardi di crediti inseigibili dopo anni di crisi finanziaria, principalmente a causa dell’incapacità delle persone di rimborsare i mutui. Una recessione provocata dalle misure di austerity che hanno tagliato i posti di lavoro e bloccato gli investimenti delle imprese. I prestiti in sofferenza sono da tempo in cima all’agenda dei colloqui della Grecia con i suoi “creditori” (ossia le banche coordinate dalla Troika).

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-grecia_proteste_contro_le_aste_immobiliari_per_le_case_confiscate_bandiera_ue_alle_fiamme/11_22773/

 

 

 

 

L’antidiplomatico – Liberi di svelarvi il mondo

Sorgente: Grecia, proteste contro le aste immobiliari per le case confiscate. Bandiera UE alle fiamme

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€