Loading...
POLITICA

Borrelli (M5S): incentivare lavori meno stabili.

 

Di Maio condivide il ragionamento neoliberista attribuito a Borrelli: incentivare la popolazione a svolgere lavori meno stabili?

nuova proposta: tassare di più il lavoro stabile e di meno il lavoro occasionale, applicando una percentuale di tassazione inversamente proporzionale alla possibilità di perdere il lavoro.

Detta così, quasi quasi… Ma a cosa dovrebbe servire, questo meccanismo? Il virgolettato che il Messaggero attribuisce a Borrelli non lascia scampo ad interpetazioni: “Vi invito ad un ragionamento: in questo modo si incentiverebbe la popolazione a svolgere lavori meno stabili e si darebbe un forte impulso all’imprenditoria“.

Incentivare la popolazione a svolgere lavori meno stabili? Tutti precari al cubo, insomma. Oggi lavori – se servi al padrone per fare utili – e domani chi lo sa. Dopodomani stai a casa e il giorno successivo sei pronto per elemosinare un altro mini contrattino a qualunque condizione, purché ti diano due spiccioli (che Borrelli gentilmente ti vuole tassare di meno). Se non è un chiaro manifesto neoliberista questo, …what else?

David Borrelli non è esattamente un signor nessuno nel Movimento 5 Stelle … Leggi qui ;

Sorgente: Borrelli (M5S): incentivare lavori meno stabili. – Byoblu.com

RASSEGNA STAMPA 2.0:

Rassegna Stampa 2.0 offre ai lettori un punto di vista alternativo, esaltando particolari importanti che sfuggono alla lente d'ingrandimento dell'informazione, dando spazio a quelle voci ribelli, che hanno questa brutta abitudine di scrivere ciò che pensano, offrendo a tutti loro la possibilità di avere un tavolino personale dove poter salire per esprimersi con un megafono e uno spazio che gli permetta magari di essere indicizzati da google, riteniamo giusto collaborare con siti non molto conosciuti, dove tante persone ogni giorno svolgono un lavoro enorme nel cercare, verificare e pubblicare notizie su temi scottanti, citando sempre le fonti e confezionando il tutto con foto.

"A meno che uno come te non ci tenga molto, niente andrà meglio o sarà risolto!" Dr. Seuss