A Parma Per ricevere i buoni spesa un cittadino deve dimostrare di essere antifascista firmando un autocertificazione specifica dove c’è scritto quanto segue :

«In base all’art. 5 comma 3 bis del Regolamento Comunale per la concessione di Contributi, vantaggi economici e patrocini – si legge nell’autocertificazione – dichiaro di riconoscermi nei principi costituzionali e di ripudiare il fascismo e il nazismo; di non professare e fare propaganda di ideologie nazifasciste, xenofobe, razziste, sessiste o in contrasto con la Costituzione» e così via.

 

Insomma, se non firmi questa autocertificazione… Niente buoni spesa.

A voi non sembra un ossimoro?

possiamo dire che in un certo senso tutto questo é esattamente un comportamento fascista?

Fateci sapere cosa ne pensate

 

 

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK