×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Politica / Sociale

La “V” rossa doveva indicare una rivoluzione simile a quella del film di “V per Vendetta”, magari pacifica e fatta dall’interno, ma oggi possiamo affermare chiaramente e senza ombra di dubbio che la “V” presente sulla scritta del m5s é solamente una divisione tra le parole mo-Vi-Mento… Diciamo che l’idea era essere “chiari” fin da subito.

Ecco cosa si pensava nel lontano 2013 :

” «V». Vi ricorda nulla? I V-day con cui Beppe Grillo è stato lanciato? Ecco, sono stati presi in prestito dal film, dove ossessivamente si ripete la lettera V rosso sangue che il protagonista fin dall’inizio fa scintillare nella notte londinese, disegnata da un’orchestra di fuochi d’artificio per celebrare l’esplosione del ministero della giustizia. L’estensione del «V-affanculo day» deve essere stata un copyright, un’aggiunta creativa, dell’ editore di Beppe, Gianroberto Casaleggio, o del duo. La V stilizzata compare anche nella denominazione del MoVimento (V maiuscola e rossa).  Oltre alla V, nelle due ore del nostro fumettone viene spalmato il numero 5. Come il MoVimento 5 stelle, anche se i militanti spiegano che qui il 5 sta per i cinque punti fondamentali: Acqua, Ambiente, Trasporti, Connettività , Sviluppo. Sarà. Fin qui i richiami simbolici – e i simboli nella comunicazione di massa sono importanti – ma il fatto è che nel film c’è anche tutto il programma politico. Avete presente quando Grillo conciona sull’assalto al Palazzo, da far saltare metaforicamente? Ecco la conversazione della bella Evey con V che il 5 novembre sta per far saltare il Parlamento inglese. Evey: «Tu pensi che far saltare il parlamento renderà migliore questo paese»? V: «Non vi sono certezze solo opportunità… I popoli non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi che dovrebbero avere paura dei propri popoli». Lei insiste: «E tu vuoi che questo accada facendo esplodere un palazzo?». E lui: «Il palazzo è un simbolo, come lo è l’atto di distruggerlo. Sono gli uomini che conferiscono potere ai simboli. Da solo un simbolo è privo di significato, ma con un bel numero di persone alle spalle far saltare un palazzo può cambiare il mondo».  Il che comincia a farsi inquietante. ”

Fonte

 

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€