Ne produciamo ancora ufficialmente circa 550 metri cubi all’anno, senza contare quelle delle 4 centrali nucleari civili (imposte da Washington, di cui una plutonigena a Borgo Sabotino; tutte aree non bonificate) e vantiamo già 7 nuovi depositi a tempo indeterminato. Nel belpaese le scorie radioattive sono un segreto di Stato. Dopo anni di inqualificabile ritardo istituzionale, la mappa delle aree potenzialmente idonee ad accogliere il deposito unico di rifiuti radioattivi

 

 

 

 

 

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK