l’assessorato alla Sanità ha mandato uno studio di novanta pagine redatto da quattordici studiosi di altrettante aziende sanitarie della Regione. “Le vaccinazioni negli operatori sanitari hanno una triplice valenza – si legge –. Proteggono l’utente del servizio sanitario; l’operatore sanitario che per motivi professionali è maggiormente esposto al contagio; tutelano il servizio sanitario che, in situazioni epidemiche, potrebbe fronteggiare una carenza acuta di personale”. Secondo Fausto Francia, ex capo del Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl, solo il 20% dei medici in regione si vaccina.

Sorgente: Emilia-Romagna, obbligo di vaccini per i medici e infermieri: chi rifiuta sarà trasferito

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK