quando lo Stato italiano aveva già costruito la sua rete autostradale (e non solo), quando lo Stato italiano faceva TUTTO, dai panettoni all’acciao, passando per i servizi bancari-assicurativi e le telecomunicazioni, quando lo Stato italiano, solo con l’IRI, dava lavoro a mezzo milione di persone e sosteneva l’impresa privata… i conti pubblici erano quelli di uno Stato che la stupida logica contabile europeista di oggi definirebbe virtuoso.

di LORENZO D’ONOFRIO (FSI Pescara) “Lo Stato imprenditore: che errore!” scrivono oggi su Repubblica… però l’ILVA fallisce da privata!

#…

Sorgente: Finché accetteremo queste menzogne saremo destinati a soffrire

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK