Loading...
POLITICA

Geopolitica degli stati disagiati – L’ Intellettuale Dissidente

Azioni

 

Nelle democrazie liberali, l’individuo è il re. Tutti devono avere il diritto di diventare miliardari. E diventare miliardari permette – anzi richiede – eccessi che non saranno più possibili in futuro, per la scarsità di risorse. Quindi lo Stato deve mettere delle restrizioni. Le democrazie liberali non funzionano: per la struttura del sistema elettorale, i leader che vogliono rimanere al potere non possono fare piani a lungo termine. Nei paesi in via di sviluppo, invece, avremo bisogno di regole molto severe per proteggere gli interessi della maggioranza piuttosto che quelli di alcuni singoli. In Cina, ad esempio, la popolazione ha accettato il modo in cui vengono prese le decisioni, cioè nell’interesse del bene comune. L’India è più liberale, e secondo me avrà molti più problemi nel raggiungere traguardi reali di sostenibilità ambientale.

Sorgente: Geopolitica degli stati disagiati – L’ Intellettuale Dissidente

Azioni

COMMENTI:

RASSEGNA STAMPA 2.0:

Rassegna Stampa 2.0 offre ai lettori un punto di vista alternativo, esaltando particolari importanti che sfuggono alla lente d'ingrandimento dell'informazione, dando spazio a quelle voci ribelli, che hanno questa brutta abitudine di scrivere ciò che pensano, offrendo a tutti loro la possibilità di avere un tavolino personale dove poter salire per esprimersi con un megafono e uno spazio che gli permetta magari di essere indicizzati da google, riteniamo giusto collaborare con siti non molto conosciuti, dove tante persone ogni giorno svolgono un lavoro enorme nel cercare, verificare e pubblicare notizie su temi scottanti, citando sempre le fonti e confezionando il tutto con foto.

"A meno che uno come te non ci tenga molto, niente andrà meglio o sarà risolto!" Dr. Seuss

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK