×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Politica

Sono 4 i ministri del M5S del governo Draghi, tre quelli del Pd, di Forza Italia e della Lega uno di Leu ed uno di Italia Viva. In particolare sono del M5S Luigi Di Maio, Stefano Patuanelli, Fabiana Dadone e Federico D’Incà. Del Pd sono Andrea Orlando, Lorenzo Guerini e Dario Franceschini. Di Forza Italia sono Renato Brunetta, Mariastella Gelmini e Mara Carfagna. Della Lega sono Erika Stefani, Giancarlo Giorgetti e Massimo Garavaglia. Di Iv è espressione Elena Bonetti. Di Leu è espressione Roberto Speranza.

Ecco la lista dei 23 ministri:

Senza portafoglio: –

Federico D’Incà ai Rapporti con il Parlamento; –

Vittorio Colao all’innovazione; –

Renato Brunetta alla Pubblica amministrazione; –

Maria Stella Gelmini agli Affari regionali; –

Mara Carfagna al Sud; –

Elena Bonetti alle Pari opportunità; –

Erika Stefani alle Disabilità; –

Fabiana Dadone alle Politiche giovanili; –

Massimo Garavaglia ministro del Turismo

Con portafoglio: –

Luigi Di Maio al dicastero degli Esteri; –

Luciana Lamorgese all’Interno; –

Marta Cartabia ministro della Giustizia; –

Lorenzo Guerini alla Difesa; –

Daniele Franco all’Economia; –

Giancarlo Giorgetti ministro Sviluppo Economico; –

Stefano Patuanelli all’Agricoltura –

Roberto Cingolani alla Transizione ecologica. –

Roberto Giovannini ministro per le Infrastrutture, –

Patrizio Bianchi, ministro dell’Istruzione; –

Cristina Messa titolare dell’Università; –

Andrea Orlando titolare del Lavoro; –

Dario Franceschini alla Cultura –

Roberto Speranza alla Salute.

Sorgente: Governo diretta, Draghi scioglie la riserva: tutti i nomi dei 23 ministri. Otto donne. Domani il giuramento

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

840€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€