Loading...
POLITICA

I democratici diretti e le elezioni rappresentative : parla il fondatore dei dd in italia

Azioni

 
di Giuseppe Strano:
Poco tempo e nessuna scorciatoia.
Io capisco chi dice che è meglio astenersi dal voto. Ma è la cosa giusta da fare, o no?
E’ la risposta giusta quando nessun voto può andare nella direzione desiderata. O quando vedi che ogni voto va in fondo nella stessa direzione.
E’ giusta perchè la “nostra” posizione è troppo debole per avere alcuna chance di affermazione.
E’ giusta perchè siamo impotenti.
Alla fine, per la casta tutto ciò è una bella semplificazione.

Personalmente mi sento come tornato indietro di 15 anni.
Ai tempi di quando il “megafono” Grillo si mise a cavallo del desiderio/bisogno di cambiare.
Ricordo che per ostacolare la nascita di una nuova organizzazione faceva bannare quelli che volevano costruire una associazione e partecipare alle elezioni con un rapporto nuovo con i propri eletti. Sembra incredibile ora, Ma era così! Mai alle elezioni! Gridava. E molte anime belle, mi davano dell’arrivista o stalinista o leninista perchè invece io volevo questo, e sotto il vero controllo di tutti gli iscritti. Così me ne andai.
Poi il partito non partito con lo statuto non statuto lo fece lui, come gli parve a lui e solo a lui. Gli iscritti del M5S sono trattati come il governo tratta il popolo italiano: libero di esprimersi (persino on line), tanto poi le decisioni sono prese altrove.
E’ lui è padrone del simbolo e delle scelte. Le quali, più il potere si fa grande e si avvicina alla stanza del comando, più si mostrano simili a quelle dei precedenti servi. Lo so che dentro ci stanno degnissime persone. Ci stavano anche 15 anni fa. Ma la struttura di un partito persona, è fatta proprio così. Lascia fare e tollera questi finchè appunto accettano, buoni per portare consenso. E espellibili senza troppi problemi.

E noi, abbiamo poco tempo e nessuna scorciatoia.

 

Il doc è un pò lungo, (come al solito) ma io odio le semplificazioni

(2006)

Sorgente: I democratici diretti e le elezioni rappresentative

Azioni

COMMENTI:

RASSEGNA STAMPA 2.0:

Rassegna Stampa 2.0 offre ai lettori un punto di vista alternativo, esaltando particolari importanti che sfuggono alla lente d'ingrandimento dell'informazione, dando spazio a quelle voci ribelli, che hanno questa brutta abitudine di scrivere ciò che pensano, offrendo a tutti loro la possibilità di avere un tavolino personale dove poter salire per esprimersi con un megafono e uno spazio che gli permetta magari di essere indicizzati da google, riteniamo giusto collaborare con siti non molto conosciuti, dove tante persone ogni giorno svolgono un lavoro enorme nel cercare, verificare e pubblicare notizie su temi scottanti, citando sempre le fonti e confezionando il tutto con foto.

"A meno che uno come te non ci tenga molto, niente andrà meglio o sarà risolto!" Dr. Seuss

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK