La procura di Roma chiude le indagini e conferma le rivelazioni de “l’Espresso” sui trafficanti di virus. l’introduzione nel 2003 di un vaccino di produzione sudafricana mai sperimentato in Italia abbia contribuito a spargere l’epidemia nel nostro Paese “cagionando la diffusione in gran parte degli allevamenti italiani del virus provocando ingenti danni al patrimonio zootecnico nazionale”. Una decisione che sarebbe stata presa da Mirabelli, all’epoca direttore generale del dipartimento veterinario del ministero, e da Vincenzo Caporale, direttore dell’Istituto zooprofilattico dell’Abruzzo e del Molise.

Sorgente: La cupola dei vaccini esiste

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK