Barricato sull’antico maniero: l’addetto dell’ente regionale in liquidazione, senza stipendio da 40 mesi, sta mettendo in campo una protesta stoica.    Ieri mattina si è arrampicato sul Castello di Acerra e dopo aver fatto esplodere un paio di petardi si è messo a lanciare le tegol

Sorgente: Acerra, la disperazione di Giovanni: bombe carta e tegole lanciate dal tetto del Castello

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK