×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Politica

Lega e M5s erano Due forze che lottavano per la riconquista delle sovranità Nazionali ma alla fine hanno dimostrato la loro incoerenza scegliendo Draghi come premier. (un liquidatore mandato da Goldman sachs, un vile affarista, lo definiva craxi prima di morire) .

La democrazia, la libertà di parola, la libertà di espressione, il diritto di contestare le tesi economiche e scientifiche, le elezioni libere, sono un problema e per questo useranno ogni mezzo a loro disposizione… Nessuno deve capire che i sovranisti sono la maggioranza.

Questo é un estratto da un articolo di giornale che parla della paura sovranista, giudicate voi :

“Per i sovranisti invece la migliore risposta alla globalizzazione, al multilateralismo, all’integrazione europea è il sovranismo, che non ha solo una componente politica (si pensi alla préference nationale in Francia e agli slogan make UK great again o prima gli Italiani), ma anche economica, con diverse declinazioni e sfumature: si va dalla richiesta di imporre i dazi alle merci concorrenziali provenienti da Paesi Terzi, alle proposte di riacquisire la sovranità monetaria, minacciata dall’euro e dalle politiche di bilancio restrittive correlate al rispetto dei parametri di Maastricht.  L’Unione Europea rappresenta da anni il bersaglio preferito dei sovranisti. Tra le battaglie politiche più significative degli ultimi anni, si possono annoverare certamente i referendum indetti in alcuni Paesi membri. In Francia e nei Paesi Bassi, i referendum per la ratifica della nuova Costituzione europea, tenutisi nel 2005, hanno espresso una maggioranza contraria all’approvazione del testo costituzionale, mentre il referendum lanciato da Cameron in UK nel 2016, ha portato alla Brexit. È interessante rilevare come le esperienze di democrazia diretta degli ultimi anni abbiano avuto un esito negativo per il processo d’integrazione europea.  Come è stato possibile che un’organizzazione sovranazionale che ha garantito per più di 60 anni pace e benessere, peraltro diffusi in ampie fasce della popolazione, e che si ispira al principio fondante dell’“Unità nella diversità” sia percepita sempre più negativamente?

Già, perché?

Sorgente: Il sovranismo, una minaccia per il futuro dell’Europa | Fondazione Luigi Einaudi

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

758€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€