Loading...
POLITICA

SARDINA LEGGI LA LETTERINA

Gentil Sardina,

Mi sarei aspettato la nazionalizzazione dell’ilva, la sospensione delle concessioni autostradali, il salvataggio whirpool, la tassazione, in Italia, di multinazionali ed holding. Mi aspettavo che qualcuno andasse a sbattere I pugni sul tavolo alla BCE e al FMI, che strappasse I vincoli di bilancio e invertisse il processo inumano di privatizzazioni. Mi sarei aspettato lotta alla precarieta’, ad emigrazione, ad inquinamento, corruzione e abbandono scolastico e culturale. A tutti questi diritti violati, a tutto questo malfatto, a tutto questo dolore e violenza a cui e’ negato presente e futuro, me ne venite fuori con una piazza edulcorata e pacata con dei cartoncini in mano, ritagliati a forma di pesce, di ricordi ancestrali neonatali, e di canzoncine da refettorio salesiano, svuotate di ogni rigore intellettuale. Sappiate che non siamo all’asilo, e mentre ritagliate pesciolini e fate il karaoke, c’e’ un mondo in totale decadenza, e tutti noi, non siamo stati neanche comparse, ma semplici figuranti ammaestrati a dovere. Ora, come prima.

RASSEGNA STAMPA 2.0:

Rassegna Stampa 2.0 offre ai lettori un punto di vista alternativo, esaltando particolari importanti che sfuggono alla lente d'ingrandimento dell'informazione, dando spazio a quelle voci ribelli, che hanno questa brutta abitudine di scrivere ciò che pensano, offrendo a tutti loro la possibilità di avere un tavolino personale dove poter salire per esprimersi con un megafono e uno spazio che gli permetta magari di essere indicizzati da google, riteniamo giusto collaborare con siti non molto conosciuti, dove tante persone ogni giorno svolgono un lavoro enorme nel cercare, verificare e pubblicare notizie su temi scottanti, citando sempre le fonti e confezionando il tutto con foto.

"A meno che uno come te non ci tenga molto, niente andrà meglio o sarà risolto!" Dr. Seuss