l governo di San Marino sta provando a sfiduciare i vertici della locale Banca centrale, Wafik Grais e Lorenzo Savorelli. Lo scontro è esploso nella mattina del 30 agosto 2017 quando il direttore generale dell’istituto ha presentato la relazione sulla situazione della Carisparmio San Marino al Comitato per il credito e il risparmio, dove venivano indicate le responsabilità degli amministratori, a cominciare dall’ex vice direttore vicario Vladimiro Renzi, padre dell’attuale ministro degli Esteri di San Marino, e si preannunciava una relazione al Fondo monetario. CONTINUA QUI : FONTE

 

 

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK