Loading...
POLITICA

SOLIDARIETA’ AL POPOLO CATALANO : UN PASSAGGIO IMPORTANTE CHE RIGUARDA ANCHE NOI

Il 9 giugno 2017 il Presidente del Governo della Catalogna Carles Puigdemont annunciò l’intenzione di indire per ottobre dello stesso anno un secondo referendum, stavolta di natura vincolante, sull’indipendenza della Catalogna.

Il 6 settembre 2017 il Parlamento della Catalogna ha approvato il decreto legge che indice il referendum con valore vincolante sull’indipendenza della Catalogna dalla Spagna in forma di repubblica fissandone la data al 1º ottobre 2017.

Il Governo del Regno di Spagna ha ripetutamente dichiarato di considerare tale consultazione “illegale” in quanto viola l’articolo 2 della Costituzione spagnola che sancisce “l’unità indissolubile” dello Stato.

Il 20 settembre 2017 la Guardia Civil fa irruzione ,  armata fino a denti, negli uffici ministeriali della Generalitat di Catalogna per sequestrare 10 milioni di schede del referendum sull’indipendenza previsto per il 1 ottobre e arrestare 14 membri dell’esecutivo di vario livelli, tra cui il segretario generale dell’Economia.

Tutto questo nell’indifferenza più assoluta dell’Unione Europea che  la considera  una “questione di carattere interno” .

Già nel 2014 la Catalogna fece un referendum sempre sullo stesso tema e circa 80% dei cittadini votò per  l’indipendenza   …  all’ora però l’esito finale non era “vincolante ” come quello del 1 ottobre 2017 e dopo gli arresti di ieri la situazione potrebbe precipitare in una guerra civile .

 

N.B.  – L’IMMAGINE QUI SOPRA RAPPRESENTA LA BANDIERA INDIPENDENTISTA CATALANA , SU FB E ALTRI SOCIAL è STATO PROPOSTO DI USARLA COME IMMAGINE DEL PROPRIO PROFILO PER QUALCHE GIORNO  , IN SOLIDARIETA’ E CONTRO LA REPRESSIONE DEL POPOLO DEMOCRATICO CATALANO .

Noi accettiamo l’invito e la useremo nel profilo della pagina FB di Rassegna Stampa  .

RASSEGNA STAMPA 2.0:

Rassegna Stampa 2.0 offre ai lettori un punto di vista alternativo, esaltando particolari importanti che sfuggono alla lente d'ingrandimento dell'informazione, dando spazio a quelle voci ribelli, che hanno questa brutta abitudine di scrivere ciò che pensano, offrendo a tutti loro la possibilità di avere un tavolino personale dove poter salire per esprimersi con un megafono e uno spazio che gli permetta magari di essere indicizzati da google, riteniamo giusto collaborare con siti non molto conosciuti, dove tante persone ogni giorno svolgono un lavoro enorme nel cercare, verificare e pubblicare notizie su temi scottanti, citando sempre le fonti e confezionando il tutto con foto.

"A meno che uno come te non ci tenga molto, niente andrà meglio o sarà risolto!" Dr. Seuss