×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Politica

 

Si legge nella diffida :
“La scrivente Associazione interviene nella procedura in corso presso l’intestato ordine professionale poiché moltissimi genitori di bambini in età pediatrica si sono rivolti alla stessa per dimostrare solidarietà e vicinanza alla dott.ssa Gabriella Lesmo, che da anni sostiene possa esistere correlazione tra la somministrazione delle vaccinazioni e reazioni avverse nei bambini che si sono sottoposti ai vaccini. Tanti sono i medici che sostengono una possibile correlazione tra vaccinazioni ed effetti sulla salute ed in definitiva non esisterebbe una legge nazionale, la Legge 210/92 – che prevede possa riconoscersi un “indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati” – se tale correlazione fosse totalmente da escludersi. Diventano altresì ormai numerosi i casi di sentenze della magistratura Italiana che riconoscono il nesso di causalità tra la vaccinazione ed i problemi lamentati dai bambini sottoposti alle vaccinazioni e che, pertanto, condannano il Ministero della Salute a corrispondere l’indennizzo di legge ai danneggiati ovvero ai genitori dei bambini.
Si chiede pertanto all’Ordine dei Medici di Milano di considerare con le più opportune cautele ed attenzioni le motivazioni che spingono la Dott.ssa Lesmo ad esplicitare e divulgare le proprie teorie, anche in ragione del proprio caso personale, e chiudere il procedimento disciplinare pendente al più con un richiamo, senza irrogare la sanzione massima prevista consistente nella radiazione dall’albo anche al fine di non infuocare ulteriormente l’opinione pubblica mostratasi molto sensibile al caso”.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

840€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€