×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Post category:Politica

di Andrea Bellelli (il fatto quotidiano)

“Le due posizioni ufficiali possono essere definite per brevità pro-vax e free-vax; la terza posizione è quella dei no-vax. Nella sostanza, e tralasciando le inutili estremizzazioni, le posizioni pro-vax e free-vax sostengono entrambe che i vaccini sono strumenti di prevenzione efficaci e differiscono per la preferenza accordata allo strumento da utilizzarsi per incoraggiare la diffusione della vaccinazione: i pro-vax (tra i quali mi annovero anch’io) sono favorevoli all’obbligatorietà, semmai con qualche dubbio sul numero ottimale delle vaccinazioni obbligatorie; i free-vax sostengono che sia opportuno utilizzare campagne di informazione e convincere la popolazione piuttosto che obbligarla. I no-vax sostengono invece che gli effetti avversi (innegabili ma rari) dei vaccini siano superiori ai benefici e pertanto non solo rifiutano l’obbligo, ma contestano come false le campagne informative in atto.”

 

“le posizioni sono in teoria abbastanza ben definite, ma in pratica molti no-vax confluiscono nei free-vax perché la loro posizione non trova alcun supporto negli ambienti scientifici e politici, e persino il M5S che aveva in passato espresso posizioni no-vax è oggi free-vax”

Sorgente: Vaccini, cosa succederebbe se la legge sull’obbligo venisse abrogata – Il Fatto Quotidiano

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

474€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 10,00€