Il Drugs Controller General of India (DCGI), un dipartimento dell’ente regolatore indiano dei farmaci che è responsabile della concessione di licenze per i vaccini, ha dato la sua approvazione per uno studio clinico interno del vaccino candidato russo denominato “Sputnik V”, hanno annunciato partner indiani e russi in una dichiarazione congiunta. Lo “studio multicentrico e controllato randomizzato” sarà condotto dai laboratori del dottor Reddy, un gigante farmaceutico con sede a Hyderabad.

A settembre, il dottor Reddy’s ha firmato un accordo di partnership con il Russian Direct Investment Fund (RDIF), che ha finanziato lo sviluppo del farmaco. Dopo che Sputnik V sarà autorizzato per i clienti indiani, RDIF fornirà 100 milioni di dosi del vaccino, secondo l’accordo.

Sorgente: India gives go-ahead to domestic trial of Russia’s pioneering ‘Sputnik V’ Covid-19 vaccine — RT Russia & Former Soviet Union

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK