×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Post category:Salute

Falsi positivi tra gli “individui infetti” : negli stretti contatti dei pazienti con COVID-19, quasi la metà o anche più degli “individui infetti asintomatici” riportati nello screening del test dell’acido nucleico attivo potrebbero essere falsi positivi.

Cina : mentre la prevenzione e il controllo di COVID-19 continuano ad avanzare, lo screening del test dell’acido nucleico attivo negli stretti contatti dei pazienti è stato portato avanti in molte parti della Cina.

Tuttavia, il tasso di falsi positivi di risultati positivi nello screening non è stato riportato fino ad ora.    Ma chiarire il tasso di falsi positivi durante lo screening è importante nel controllo e nella prevenzione di COVID-19.

Metodi: i valori puntuali e le gamme ragionevoli degli indicatori che incidono sul tasso di falsi positivi di risultati positivi sono stati stimati sulla base delle informazioni attualmente disponibili.

È stato dedotto il tasso di falsi positivi di risultati positivi nello screening attivo e sono state eseguite analisi di sensibilità univariate e multivariate-probabilistiche per comprendere la solidità dei risultati. Risultati: quando il tasso di infezione dei contatti stretti e la sensibilità e la specificità dei risultati riportati sono stati presi come stime puntuali, il valore predittivo positivo dello screening attivo era solo del 19,67%, al contrario, il tasso di falsi positivi di risultati positivi era 80.33%.

I risultati dell’analisi di sensibilità probabilistica multivariata hanno supportato i risultati del caso base, con una probabilità del 75% per il tasso di falsi positivi di risultati positivi oltre il 47%.   Conclusioni: negli stretti contatti dei pazienti con COVID-19, quasi la metà o anche più degli “individui infetti asintomatici” riportati nello screening del test dell’acido nucleico attivo potrebbero essere falsi positivi.

Fonte

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

525€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 10,00€