×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Salute

Con la vaccinazione di massa, nel corso di un epidemia mondiale , si sono selezionate le varianti covid più pericolose ed ora il virus oltre ad essere  3 volte più contagioso, attacca e uccide anche i ragazzi.

microbilogo Andrea Crisanti, in una dichiarazione a Uno Mattina del 19 aprile 2021, poi riportata da diverse agenzie (qui). ‘La probabilità che una variante emerga è direttamente proporzionale al livello di trasmissione – aveva spiegato Crisanti citando le 92 varianti Covid presenti in quel momento in Brasile -. Se a questo dato sovrapponiamo la vaccinazione si crea la situazione in cui si selezionano le varianti resistenti al vaccino. Non si vaccina con alti livelli di trasmissione, questo è l’Abc della genetica. Più c’è moltiplicazione virale più crescono le probabilità che aumentino varianti e che possa emergere una variante resistente al vaccino. Non si vaccina in presenza di varianti, perché sarebbe come trattare una persona affetta da un’infezione batterica con un basso livello di antibiotici o addirittura con antibiotici sbagliati. Così si selezionano le varianti resistenti, è inevitabile’. Una lezione chiara pronunciata da uno scienziato decisamente favorevole alla vaccinazione. Una lezione che però appare oggi, a soli due mesi distanza e in piena emergenza di variante Delta, dimenticata.

Continua dopo il Link per sostenerci :  

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€

Covid, più contagi più ricoveri e morti di un anno fa? L’epidemiologo dell’Iss: “La variante Delta tre volte più trasmissibile

i 5 decessi a causa del Covid riportati il 18 agosto 2020 e i 45 del 18 agosto scorso (ai 69 decessi registrati ne vanno sottratti 24 che arrivavano da un riconteggio della Sicilia, ndr). In primis c’è la battaglia contro Delta con un R0 pari a 9, mentre quello del ceppo circolante l’anno scorso era 3. Quindi un indice di trasmissibilità tre volte più alto. E bisogna sottolineare – come è possibile leggere nel report dell’Iss – che la stragrande maggioranza dei morti attuali non sono vaccinati e quei pochi che lo sono hanno quasi tutti più di 80 anni e quasi sempre hanno una o più comorbidità.

Sorgente: ‘Il vaccino seleziona le varianti’: la lezione dimenticata di Crisanti

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€