×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Salute

Operatori sanitari con ciclo vaccinale completato e positivi alla variante delta del virus, sono risultati portatori di una carica virale 251 volte superiore a quella dei primi ceppi registrati tra marzo e aprile 2020.

I ricercatori vietnamiti dell’Università di Oxford hanno analizzato per due settimane 62 operatori sanitari dell’ospedale di Ho Chi Minh, sette o otto settimane dopo la seconda dose: 49 sono risultati pre-sintomatici e uno solo ha richiesto un supplemento di ossigeno. Tutti si sono ripresi senza conseguenze mediche significative. I ricercatori hanno sequenziato 23 ceppi di variante delta.

Continua dopo il Link per sostenerci :  

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€

Le loro conclusioni sono che le infezioni da variante delta sono associate a cariche virali elevate e che i vaccini inducono bassi livelli di anticorpi neutralizzanti, il che spiega la capacità dei vaccinati di infettarsi e di infettare.
È dunque verosimile pensare che gli operatori sanitari abbiano trasmesso il virus ad altri colleghi vaccinati e a non vaccinati, compresi i pazienti dell’ospedale.

 

 

Sorgente: OPERATORI SANITARI VACCINATI CON DOPPIA DOSE PORTATORI DI UNA CARICA VIRALE 251 VOLTE SUPERIORE AI PRIMI CEPPI DEL VIRUS – Lo studio dell’Università di Oxford

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€