Loading...
SALUTE

Vaccini sbagliati, influenza boom; nel Lazio 24 casi gravi e 4 decessi

Azioni

 

Medici all’attacco
Maria Corongiu segretario regionale dei Medici di Medicina generale aderenti alla Fimmg, sulle ragioni di questa “disfatta” delle linee di difesa a tutti i livelli, dall’Aifa alle Asl, ha le idee piuttosto chiare: “Finche prevale il criterio economico rispetto a quello clinico tutto ciò sarà ordinaria amministrazione”. Il motivo dell’emergenza è stato infatti la circolazione ‘non prevista’ di virus come il B Yamagata, non compreso nel vaccino antinfluenzale trivalente, piu acquistato dalla Regioni perche a piu basso costo, ma presente in quello quadrivalente un pò piu caro. Molti dei vaccini somministrati sono stati invece del primo tipo che copriva tre ceppi virali (A-H1N1, A-H3N2 e un solo tipo di virus B), lasciando cosi indisturbato il virus  Yamagata  libero di espandersi a suo piacimento. Il risultato è che nel  Lazio finora i casi gravi sono stati 24 e 4 i deceduti.
“E’ un tasso di mortalità in eccesso notevolissimo, sette volte più alto delle previsioni- ha spiegato Corongiu – e ancora non è finita”

fonte 

Azioni

RASSEGNA STAMPA 2.0:

Rassegna Stampa 2.0 offre ai lettori un punto di vista alternativo, esaltando particolari importanti che sfuggono alla lente d'ingrandimento dell'informazione, dando spazio a quelle voci ribelli, che hanno questa brutta abitudine di scrivere ciò che pensano, offrendo a tutti loro la possibilità di avere un tavolino personale dove poter salire per esprimersi con un megafono e uno spazio che gli permetta magari di essere indicizzati da google, riteniamo giusto collaborare con siti non molto conosciuti, dove tante persone ogni giorno svolgono un lavoro enorme nel cercare, verificare e pubblicare notizie su temi scottanti, citando sempre le fonti e confezionando il tutto con foto.

"A meno che uno come te non ci tenga molto, niente andrà meglio o sarà risolto!" Dr. Seuss

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK