Braccio di ferro tra estrema sinistra e estrema destra…

mercoledì 27 maggio alle 17:00 ad Ostia ci sarà una manifestazione contro l’occupazione di uno stabile  del ministero della difesa abbandonato.

Parteciperanno :

Associazione Nazionale Partigiani d’Italia; Associazione Nazionale ex Deportati nei campi nazisti; Federazione Italiana Associazioni Partigiane; Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti; Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini; Cgil Roma e Lazio; Uil Roma e Lazio; Partito Democratico; Sinistra Italiana; Partito della Rifondazione Comunista; Partito Comunista Italiano; Articolo Uno; Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli; Opera Nomadi; Giuristi Democratici; Movimento Giovanile della Sinistra; Unione degli Studenti; Casa Internazionale delle Donne; Unione degli Universitari Roma; Rete Studenti Medi; Link Universitari Roma; ReteNoBavaglio#; Libera contro le mafie; Giovani Comunisti Roma.

 

Una rete che spiega così la protesta: “Dalla metà di aprile i fascisti del terzo millennio, approfittando dell’impunità vissuta al centro di Roma e del lockdown dovuto all’epidemia, hanno occupato i locali del Ministero della Difesa ad Ostia in Via delle Baleniere. Come associazioni, partiti, movimenti e sindacati dei lavoratori di Roma e del Lazio abbiamo chiesto e ottenuto un incontro con il Prefetto e il questore per collaborare alla soluzione del caso. Nel contempo abbiamo organizzato una manifestazione di protesta convocata per il 27 maggio alle ore 17.30 all’angolo tra via delle Antille e via della Baleniere, autorizzata dalla Questura, che dovrà svolgersi secondo le regole del distanziamento osservando la distanza di un metro”.  Immediata la risposta di Casapound di Ostia:

“Anpi, PD, e centri sociali antifascisti chiedono lo sgombero di famiglie e bambini italiane con una manifestazione a 300 metri dalle abitazione. Ci sembra assurdo, ma a questo punto non possiamo far altro che chiamare a raccolta amici e residenti del quartiere a difesa degli occupanti, che ricordiamo essere uomini, donne e bambini in emergenza abitativa. L’appuntamento è mercoledì 27 maggio alle ore 17 in via delle Baleniere 263”.

Come andrà a finire?

 

Fonte

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK