“Carne da macello” Dunque lo Stato è stato accusato di essere “criminale” poiché “nonostante il pericolo di farci ammalare e morire, preferisce tenerci ammassati dentro questo buco che mandarci a casa per stare vicini ai nostri cari. Forse per un’idea di Stato padrone che punisce, forse per ottenere consenso popolare, forse per ottenere due voti, si comporta da vero criminale, tenendoci in ostaggio”. Dunque a suo giudizio sarebbe stato negato loro “qualsiasi diritto”, correndo il rischio di “non vedere più un nostro familiare o ancora peggio di non poter uscire vivi da questo inferno”.

 

Fonte

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK