×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Sociale

Presidio di parchi e ristoranti Parchi, bar e ristoranti verranno presidiati militarmente. «Sì, anche i ristoranti pur se da parte loro il rispetto delle regole è stato massimo, al pari dell’intero settore della somministrazione.

Ad esempio nessun bar va al di là delle regole e per quanto riguarda la ristorazione sia l’asporto che la consegna a domicilio avvengono di solito in modo assolutamente inappuntabile».  La stretta sovietica sul cibo d’asporto E qui entra in gioco la stretta sul cibo d’asporto. «I miei agenti andranno a controllare le quantità dei prodotti da asporto: se c’è cibo per quindici o venti persone, è chiaro che sia destinato a un pranzo o a una cena di familiari e amici con gente radunata ben al di là del consentito. E agiremo di conseguenza». Gli aretini ringraziano per averli resi pubblicamente edotti della manovra a tenaglia: così si regoleranno di conseguenza, suddividendosi gli ordini del cibo da asporto tra i vari commensali della tavolata. Un prezioso consiglio, quello del comandante, che eviterà tanti salassi alla già vessata cittadinanza.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€

Sorgente: Arezzo, il vigile-sceriffo controlla il cibo d’asporto: “Stretta sulle quantità contro tavolate pasquali”

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

707€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€