errore software dovuto ad una non corretta ingegnerizzazione del firewall di controllo. Normalmente il sistema dovrebbe bloccare gli accessi indesiderati ma si scopre che lascia una backdoor aperta a potenziali hacker in agguato.

Attuando un semplice collegamento a ponte con l’antenna del gestore, il criminale informatico replica il segnale come se fosse un’estensione fisica del network. Basta una sola antenna portatile ed un programma per PC per entrare nei telefoni delle vittime. Il pericolo si moltiplica a causa dei dati provenienti dagli altri dispositivi con cui si condivide la propria connessione in hotspot mode.

Fonte

COMMENTI:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK