×

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“La libertà di espressione va esercita con responsabilità. La libertà di parola e la libertà d'azione non hanno significato senza la libertà di pensiero e non c'è libertà di pensiero senza il dubbio. Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti.”

  • Categoria dell'articolo:Tecnologia

Cerotti, smart-patch e microchip che, messi a livello cutaneo, potranno vaccinarci e misurare la quantità di anticorpi presenti nel nostro organismo. L’era della telemedicina è alle porte. “Si potranno controllare i dati a distanza”

Come al solito il sito butac smentisce la notizia limitandosi a denigrare la poca serietà di uno dei tanti siti che lhanno messa in giro ma “il giornale” e Maria Rita gismonti  rincarano la dose e fanno fare l’ennesima figuraccia al sito più bufalaro che possa esistere :

“microchip installati appena sotto la pelle ci diranno in tempo reale quanti anticorpi abbiamo, qual è il nostro stato di salute e se è necessario trasmettere i dati al nostro medico di base senza muovere un passo da casa.  Ecco lo smart patch vaccinale Sul nostro giornale (qui il pezzo) ci siamo recentemente occupati di uno studio dell’Università di Oxford sul vaccino a spray nasale e dei prototipi di smart-patch vaccinale in fase di sperimentazione a Swansea, sempre nel Regno Unito.

Continua dopo il Link per sostenerci :  

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

840€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€

Ma cos’è uno smart-patch, di cosa si tratta? “È una tecnologia già in studio da parecchio tempo anche per la diagnostica di altre condizioni patologiche o per il controllo di condizioni fisiologiche: sono dei microsensori che, messi a contatto con la pelle, possono percepire delle variazioni vitaliche provocate da determinate sostanze in circolo. Saranno dei microchip in grado di segnalare quanti anticorpi circolano nei confronti di un determinante agente microbico, virale o batterico che sia”, ha detto in esclusiva per ilgiornale.it la Professoressa Maria Rita Gismondo, Direttore Responsabile di Microbiologia Clinica, Virologia e Diagnostica Bioemergenze dell’Ospedale Sacco di Milano.

“È una metodica nuova, nuovissima nell’ambito della possibilità di controllare l’attività dei vaccini ma siamo ancora lontani dall’utilizzo perché è necessario passare attraverso varie fasi di ricerca”.

Quali saranno le funzioni di questi microchip? “Ci sono due possiblità: sondaggio o terapia topica che si fa immettendo il microchip a livello cutaneo o addirittura un patch”, ci dice l’esperta, riportando l’esempio di alcune terapie ormonali o per malattie cardiovascolari già in uso che vengono già eseguite con dei cerotti”

Vogliamo inserire anche la frase finale di butac, quella dove viene specificato il motodo scientifico che usano per identificare le bufale :

“Ho riso, mamma quanto ho riso. Spero vivamente che a nessuno venga in mente di prendere per buona questa notizia satirica. La fonte infatti è The Stonk Market, e basterebbe farsi un giro sulle sue pagine per accorgersi della vena ironica che permea ovunque…Non so voi, ma io ho bisogno di sorridere un po’…  Non credo sia necessario aggiungere altro.”

Lunica domanda che rimane senza risposta é come fa butac a non essere segnalato come sito di fake news…

Voi che dite?

Sorgente: Vaccinazioni con un microchip.”Ecco perché il futuro è questo”

LASCIA UN COMMENTO:

Rassegna Stampa

“La prima regola del giornalismo è sapere ciò che si vuole apprendere, la seconda è trovare chi è in grado di dare le informazioni che si stanno cercando.”

SEGUICI SU TUTTI I SOCIAL NETWORK

SOSTIENI RASSEGNA STAMPA 2.0

“Essi considerano come loro peggior nemico chi dice loro la verità” (Platone) e noi per circa dieci anni siamo andati avanti sfruttando proprio la nostra passione per la verità e le notizie “scomode”, adesso però abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Sostieni la Controinformazione italiana libera e indipendente

840€ su 10.000€ raccolti
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€